Facebook è un giornale? Lo pensa il 10% degli utenti

Mark Zuckerberg ripete che Facebook non è una media company, ma la percezione degli utenti è (in parte) diversa
News

Malgrado tutte le dichiarazioni di Mark Zuckerberg, che assicura sempre che  Facebook non è una media company e non fornisce quindi notizie in maniera diretta, gli utenti la pensano diversamente. Il social è infatti una delle principali fonti di notizie per milioni di persone (la terza, secondo i dati più recenti, per gli elettori americani chiamati al voto a Novembre 2016). E ora una nuova ricerca rivela che moltissimi navigatori del web scambiano Facebook per una vera e propria impresa editoriale.

Facebook è un giornale?

Il Pew Research Center ha di recente analizzato la dieta informativa digitale di 2mila cittadini statunitensi. Con risultati piuttosto sorprendenti. Innanzitutto, il pubblico dei lettori online fa fatica a individuare chiaramente la fonte delle notizie che legge. Il 68% degli intervistati dal Pew ha dichiarato di aprire un link contenente una notizia, principalmente attraverso 3 canali: i social network, un messaggio di testo o via mail.

A questi lettori, l’ente di ricerca ha chiesto di identificare i nomi dell’agenzia informativa da cui provenivano le informazioni (tv, giornali solo online, versioni digital delle testate tradizionali e così via). Solo il 56%, in media, è stato in grado di farlo. Tra i giovani, che sono maggiormente portati a fruire le informazioni su canali digital, la consapevolezza risulta ancora minore: solo il 47% delle persone tra i 18 e i 29 anni riesce a identificare chiaramente la fonte della notizia. Meno della metà.

Pew 1

Risultato ancora più sorprendente: il 10% degli intervistati ha dichiarato che la fonte da cui hanno appreso la notizia era direttamente Facebook. Il social quindi sarebbe identificato non tanto come una piattaforma su cui i contenuti vengono veicolati, ma in quanto produttore di per sé di notizie. Una parte di loro hanno poi dichiarato di non aver capito bene la domanda, e per questa ragione avrebbero risposto ‘Facebook’.

Commentando lo studio del Pew su Quartz, Ashley Rodriguez si è chiesta:

«Come possono i lettori fidarsi delle notizie che leggono e condividono, quando non riescono a capire da dove vengono?».

Internet più affidabile dei giornali: lo pensano milioni di italiani

Non esistono, ad oggi, ricerche simili sul comportamento degli italiani che leggono news online. Di certo, la tendenza di lungo periodo è che questo canale sarà utilizzato da sempre più persone a discapito dei mezzi tradizionali. Già oggi, Internet è la seconda fonte di informazione per i nostri concittadini (dati 2015).

AGCOM

AGCOM

C’è inoltre una certa tendenza a considerare le fonti online come più affidabili rispetto ai canali tradizionali. Secondo l’analisi Eurobarometro sul tema, il 58,2% dei cittadini italiani considera il web come una fonte credibile di informazione. 10 punti percentuali in più rispetto alla media europea. La carta stampata si ferma invece al 53,5%.

curini1

lavoce.info/Il Fatto Quotidiano

Categorie
Brainstorming
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close