Video porno: attenzione al virus che attacca pc e smartphone

Se ci clicchi rischi di lasciare i tuoi dati sensibili in mano ai criminali della Rete...
video porno tag virus

Da qualche giorno è ritornato all’attacco: è il virus che ti tagga all’interno di un video porno sulla tua bacheca di Facebook. Oltre all’imbarazzo, è pericoloso perché se ci clicchi rischi di lasciare tuoi dati sensibili in mano a dei malintenzionati. Ecco come evitare di finire nella trappola.

Il virus che ti tagga nei video porno

Sono ormai tre anni che questo virus compare sulle bacheche degli utenti di Facebook. In che modo? Il malcapitato si trova taggato nel video porno o in una foto da un suo amico sulla bacheca. Se si è troppo curiosi e si clicca sul link che appare si viene infettati da questo virus. Il malware infetta poi il pc, con il rischio che vengano rubati dati sensibili. E non finisce qui il pericolo. Il virus, una volta preso, si espande in modo virale e potrebbe comparire nelle chat e diffondersi anche sugli smartphone.

Virus del video porno: come evitare di essere contagiati

Una vita da social, pagina gestita dalla Polizia dello Stato, è stata la prima a lanciare l’allarme in un post nella quale offre anche qualche consiglio utile per evitare di essere “contagiati” con il “trucco” del video porno:

A questi consigli ne aggiungiamo altri due. Il primo è per chi è già caduto nella trappola e ha cliccato sul tag nel video porno. In questo caso l’utente dovrà cambiare la sua password di Facebook poiché il virus potrebbe intercettarla e renderla disponibile ai cyber criminali della Rete.

Meglio, tuttavia, prevenire. Per evitare la comparsa di tag pericolosi puoi andare in impostazioni e selezionare la voce “Diario e Aggiunta Tag” e mettere “Sì” alla voce che chiede se vuoi controllare i post in cui ti hanno taggato gli amici prima di visualizzarli sul diario. Così potrai controllarli con più calma ed evitare figuracce sulla tua bacheca di Facebook.

video porno

Categorie
E-life
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Articoli collegati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close